Avventure nel mondo del NUAD
29 Novembre 2007
Thai massage Info
22 Dicembre 2007

SHIVAGO… ma cus’el?

SHIVAGO…ma cus’el?

Si chiama “Shivago“, il nuovo Centro di Massaggi Tradizionali Thailandesi ed Orientali, d’imminente apertura a Parma.
Il nome “Shivago” è stato scelto per rendere omaggio e onorare gli insegnamenti del mitico fondatore del Massaggio Thailandese, vale a dire il leggendario medico indiano che, si suppone, ha dato origine a questa straordinaria forma tradizionale di massaggio: Shivago Komarpaj o Moo Chivaka Kumarabhacca. Negli antichi testi indiani si narra che, più di 2500 anni fa, il medico ShivagoKomarpaj, oltre che essere discepolo del Buddha e suo fraterno amico, l’abbia curato, verosimilmente anche con i suoi massaggi. Tutti coloro che oggi praticano o beneficiano dell’Arte del Nuad Börarn, sono debitori a Shivago, questo medico indiano che ispirò e diffuse la cultura del Massaggio Tradizionale Thailandese.

Il presupposto teoretico del Massaggio Thailandese, è imperniato sul concetto energetico che identifica l’esistenza di linee immateriali, denominate Sen, che fluiscono attraverso il corpo vivificandolo. Contrariamente agli stili occidentali di massaggio, il  Nuad Börarn non lavora esclusivamente sul corpo fisico, ma piuttosto su quello energetico. L’enfasi del lavoro sui muscoli, che prevale nei massaggi occidentali, è assente nel Massaggio Thailandese, in cui con differenti manualità sono stimolati dei punti e dei canali energetici. È inoltre caratterizzato, da una tale varietà di allungamenti e di ginnastica passiva, da poterlo descrivere come un’applicazione di Hatha Yoga. Questo è anche il motivo per il quale il Massaggio Thailandese è chiamato anche Thai Yoga Massage. Attraverso i punti e le linee energetiche, è possibile realizzare uno scambio con l’energia cosmica, per far sì che il corpo si mantenga in equilibrio con l’Universo e di conseguenza mantenga il benessere. Il blocco del flusso d’energia, dovuto spesso a stress sia fisico sia mentale è, infatti, l’origine primaria che causa una diminuzione del flusso del Prana e quindi uno stato di malessere o di sofferenza. Così come l’Ayurveda, la medicina indiana omologa a quella tailandese, che postula come scopo pratico “La guarigione che, di per sé è l’inizio di un movimento che conduce all’immortalità”, anche il massaggio thai, in tale contesto, riveste un ruolo analogo, per quanto marginale, di disciplina soteriologica rivolta alla reintegrazione del Sé umano alla sua realtà cosmica, che è la condizione primordiale dell’essere.

Nel centro Shivago proponiamo i benefici di questo massaggio, che sono innumerevoli, e verrebbe da dire che: si fa prima a provarlo che ad enunciarne tutte le qualità. Ciò nonostante, tenteremo di tradurre in parole ciò che è ineffabile e difficilmente narrabile.

Sul piano fisico, tra i principali benefici del Massaggio Thailandese, si possono includere:

\         Benessere e rilassamento psicofisico.

\         Recupero e mantenimento dell’elasticità corporea attraverso manovre di stretching e posizioni di yoga passivo.

\         Azione stimolante sulla circolazione sanguinea e linfatica,sono queste le cause primarie dell’affaticamento agli arti inferiori.

\         Il lenimento di gonfiori e ritenzione idrica.

Unitamente a questo, sempre basandoci sui principali insegnamenti di Shivago, proponiamo il massaggio tradizionale Thai con olio, rilassante, tonificante ed energetico. Un’esclusiva esperienza di autentico benessere che va vissuta in assoluto relax, all’interno del nostro centro, munito di tutti i comfort maggiormente all’avanguardia.

A Parma, al Centro Shivago in via Bruno Longhi 10/A, dal prossimo dicembre, oltre ai massaggi Thailandesi, potrete sperimentare anche altri massaggi orientali, in ugual modo apprezzabili.

Chavutti Thirummal dal Sud dell’India il massaggio Keralese con l’olio.
(http://thaiyogamassage.infothai.com/keralite.html)

Un vero toccasana per il corpo. In questo massaggio, oltre al rilassamento che è sempre assicurato, vi sono altri aspetti di fondamentale importanza. Per riassumere in poche parole concetti, che sarebbero altrimenti estremamente prolissi, il mio maestro parlandomene mi diceva che la sensazione provata era quella di sentirsi spremuti come un “tubetto di dentifricio”. Il massaggio è realizzato interamente con i piedi che divengono lo strumento operativo per eccellenza, veicolo di una percezione differenziata o quantomeno non eccessivamente mediata dalle funzioni dell’attività cosciente cerebrale, il più delle volte ipertrofizzate. Tale massaggio, non enfatizzando il lavoro su aree specifiche, permette l’immediata individuazione dei blocchi energetici e muscolari nonché una tecnica idonea per disperderli a monte, tramite un drenaggio profondo di base. I benefici che ne seguono per il corpo vanno dalla tonificazione e modellatura dei muscoli al riequilibrio linfo-circolatorio ed altro, soprattutto a livello degli arti inferiori.

Tudup emneer dalla Siberia il massaggio Sciamanico Tuvino.

Un’antica forma di purificazione sciamanica, proveniente da TUVA (una regione Siberiana sud-orientale) che si esegue impiegando la parte palmare delle mani che assumono la forma di una coppa. L’intento è quello di risucchiare le energie negative che si annidano nella compagine corporea affievolendone la vitalità. Si differenzia, da altre forme di massaggio in cui si utilizzano le parti protuberanti del corpo, come dita, gomiti, ginocchia e piedi, sia nel modus operandi, sia negli effetti, che si manifestano come una sorta d’effetto kundalinī o d’intenso calore che si irradia nell’intero corpo pervadendolo piacevolmente. In pratica un vero e proprio trattamento d’urto atto a scrollare la negatività che spesso ci si appiccica addosso.

Tolgoi Bariač dalla Mongolia, il massaggio al cranio della tradizione mongola.
(http://www.waithai.it/files/Fotografie/fotografie_2007_tolgoi_baryac_massage.htm)

E’ una sorta di craniometria effettuata utilizzando una cordicella, con cui, partendo dal piano orizzontale situato sopra i contorni orbitali, sono prese le misure della circonferenza cranica. Si procede con la mano aperta effettuando un massaggio con sfregamenti e delle specifiche frizioni, iniziando dalla fronte in direzione della zona occipitale del cranio, utilizzando particolari manovre di strofinamento e digitopressione, finalizzate a ripristinare l’equilibrio energetico, nei segmenti che presentano asimmetrie e difformità.

Appena varcata la soglia del Centro Shivago, si potrà assaporare una straordinaria sensazione di pace e benessere; a Parma, nel cuore del centro storico cittadino, un respiro d’oriente alla portata di tutti: il Centro Shivago, in Via Bruno Longhi 10/A, per ricevere beneficio dalle tradizioni millenarie di popoli lontani.

Il centro si compone di un’ampia zona relax, dove accomodarsi su morbide poltrone nell’attesa di un massaggio o per rimanere in rilassamento dopo il trattamento, gustando un the o qualche tisana, ascoltando musica, sfogliando qualche libro della nostra fornita libreria o riviste di ogni genere. I massaggi saranno effettuati in ambienti accoglienti completi di doccia, per chi vorrà, al termine del trattamento, rinfrescarsi o togliersi l’olio in eccesso, dopo un massaggio rilassante.

La vera novità è una zona aperta, ove poter ricevere massaggi, comodamente seduti in poltrona, in varie combinazioni, ai piedi o alle mani o entrambi, alle spalle, collo, testa e viso, oppure per provare, su un’apposita poltrona ergonomica, il rilassante massaggio alla schiena.

I massaggi applicati nella zona aperta, che potremmo definire “veloci”, in quanto si parte da un minimo di 20 minuti ad un massimo di un’ora, sono tutti in stile Thai e sono rivolti a coloro che cercano un massaggio veloce ma particolareggiato ad una parte del corpo avendo a disposizione poco tempo, e a chi pur avendo un tempo limitato, dalla pausa pranzo o da vari impegni, desideri non farsi mancare questa piacevole sensazione derivante da una persona esperta, che si prende cura dell’altrui benessere.

Tutto il personale del Centro Shivago, sia thailandese che italiano, è qualificato da diplomi conseguiti nelle più rinomate Scuole di Massaggio Tradizionale della Thailandia; inoltre con noi ci sarà anche un insegnante di massaggio, con un’eccellente esperienza, che svolge la sua professione, raffinata da più di 15 anni di pratica.

Abbiamo cercato di offrire tutto quello che ci sembrava il meglio, per una città che merita tanto! Eccoci qua! Ora spetta a Voi entrare allo Shivago e toccare con mano, le nostre promesse, che fin d’ora ci impegniamo a mantenere.

Siete tutti invitati all’inaugurazione del Centro Shivago
in via Bruno Longhi 10/A a Parma.

Vi aspettiamo e ci prenderemo cura di Voi!
Gualberto Palmieri, Ermanno Visintainer e lo staff di Shivago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *