I piedi e la mappa di W.H.Fitzgerald

Thai  Massage

Massaggio thailandese del piede

I piedi …

I piedi sono un’importante parte del nostro corpo, a cui viene data, a confronto di altre, meno attenzione. Tuttavia allo stesso modo, ha bisogno di tutte le nostre cure e riguardi. Ognuno di noi riconosce nelle estremità inferiori il punto in cui avviene il contatto con la terra sulla quale viviamo. I piedi, sono la parte del nostro corpo che ci dà la piacevole sensazione di radicamento, di avere “radici”. Da un punto di vista muscolare e osseo è una parte piuttosto complessa e delicata, basti pensare che il piede è formato una fitta rete muscolare e da ventisei (26) ossa.

Ma quello che più conta, per chi si predispone a effettuare il massaggio, è l’importante ruolo che i piedi hanno nel sistema nervoso. Nella pianta del piede sono infatti concentrate decine di migliaia di terminazioni nervose, le cui estremità opposte raggiungono i punti più periferici e distanti del nostro corpo.

Perciò il piede può essere ritenuto, a ragione, una vera “mappa” dell’intero corpo umano. Nessun muscolo, nessuna ghiandola, nessun organo, sia interno che esterno, è privo di innervazioni le cui estremità opposte siano ancorate, “radicate” nel piede. Che cosa significa questo? Semplicemente che quando massaggiamo il piede stimoliamo e produciamo vari effetti anche su tutto il resto del corpo.

…e la mappa di W. H. Fitzgerald.

La Mappa dei metameri mostra la suddivisione del corpo in tre fasce parallele e dieci fasce longitudinali e la loro corrispondenza con le estremità degli arti superiori e inferiori.

Facendo riferimento alla teoria del dottor William H. Fitzgerald, si può, in questo modo, interpretare il concetto delle aree in cui si può ripartire teoricamente il corpo umano.

Appaiono evidenti i collegamenti tra la parte superiore di ciascuna fascia e le zone riflesse nelle estremità inferiori.