Thai  Massage

TFMWP kit

Il massaggio thailandese del piede

sezione 4
Il massaggio dei Sen sulle gambe

fig. 22 Fig.22. Applicare nuovamente la crema e/o l’olio. Spalmare con un leggero massaggio a due mani. A/R.
fig. 23

Fig.23.

Scioglimento della pianta del piede con un movimento a “ZIG-ZAG” dei pollici alternati.

A/R X5 volte.

fig. 24

Fig.24. Movimento con i pollici accostati e paralleli, dal metatarso alla base del 3° dito, verso il centro della caviglia (ST.41) e ritorno verso l’alluce e il 5° dito,

facendo scorrere i pollici lungo i lati, disegnando la lettera M.

Le dita contrapposte sostengono la pianta del piede. Ripetere X 5 volte.

fig. 25

Fig.25. Massaggiare con i pollici la zona alla base delle dita, in corrispondenza delle articolazioni metatarso-falangee, nelle inserzioni interossee.

Ogni zona per X 5 secondi.

fig. 26

Fig.26. Con una mano sostenere saldamente il piede. Massaggiare per alcuni secondi, con movimenti circolari della nocca dell’indice, le falangi di ogni dito,

iniziando dall’alluce verso il 5° dito.

Massaggiare ogni dito per X5-10 secondi.

fig. 27

Fig.27a.b. Con una mano afferrare saldamente il piede. Con il dito indice e il medio ad uncino tirare e stirare gentilmente (come per stappare una bottiglia), un dito per volta, iniziando dall’alluce per finire con il 5° dito.

Ripetere soltanto 1 X per dito.

Applicare la crema e/o l’olio su tutta la gamba.

fig. 28a.b

Fig.28a.b.

1°. Quando si lavora a terra, la mano controlaterale sostiene la caviglia; nel caso si lavori su di uno sgabellino, tenere il dorso del piede con le dita a pinza.

Movimento di raccolta dei muscoli gemelli; dal lato esterno della gamba, verso la fossa poplitea.

Ritorno con spremitura verso la caviglia. X 5-10 secondi.

2°. Invertire la presa delle mani e lavorare con la stessa modalità (per favorire l’assorbimento della crema), il lato interno. X 5-10 secondi.

Applicare nuovamente la crema e/o l’olio su tutta la gamba.

Lato esterno della gamba.
fig. 29

Fig.29. Piede rivolto all’interno. Mantenere il piede bloccato con la mano omolaterale.

1°. Effettuare con il pollice una lieve pressione con scorrimento, per massaggiare la 3°linea esterna.

Dalla caviglia verso il ginocchio e ritornare verso la caviglia ripetendo il movimento sulla 1°linea.

Successivamente lavorare la 2°linea verso l’alto e ritornando verso la caviglia ripetere il movimento sulla 1°linea.

Linee: 3°-1° e 2°-1°. Trattare le linee X 10 – 15 secondi.

fig. 30

Fig.30.

Mantenere il piede rivolto all’interno.

Massaggiare i tendini sul lato esterno della rotula, dalla testa della tibia, intorno e sopra al ginocchio, verso la coscia. X 5-10 secondi.

Mantenere la posizione del piede rivolto verso l’interno.

fig. 31

fig. 31 Massaggiare il lato esterno del polpaccio con movimenti circolari del pollice.

A/R X 3 volte.

Ruotare il piede verso l’esterno. Invertire la posizione delle mani.

Ripetere i passaggi da Fig.29 a Fig.31 sul lato interno della gamba.

NOTA a Fig.29: sul lato interno si lavorano due linee. La 2°linea verso l’alto.

Ritornando verso la caviglia ripetere il movimento sulla 1°linea.

Linee: 2°-1°. Trattare le linee X 10 – 15 secondi.

Piegare la gamba ad angolo retto e bloccare il piede tra le proprie ginocchia.

La mano controlaterale sostiene il ginocchio.

fig. 32

Fig.32. L’altra mano effettua lo scollamento dei muscoli gemelli esterni.

1°. Raccogliere da dietro il ginocchio il muscolo posteriore, e portare verso avanti. A/R X3 volte.

2°. Invertire la posizione delle mani e ripetere il massaggio di scollamento dei muscoli del polpaccio sul lato interno. A/R X 3 volte.

3°. Sfioramento a due mani dalla caviglia verso la fossa poplitea e ritorno verso il basso dividendo i muscoli gemelli. A/R X 3 volte.

fig. 33

La mano è chiusa a pugno morbido; lavorare con le eminenze Tenar e Ipotenar, il lato interno della gamba, dalla caviglia verso il ginocchio e, ruotando il polso, con le nocche, dal ginocchio verso la caviglia.

Il pollice fa da cursore lungo l’osso tibiale. A/R X3 volte.

Ruotare il piede verso l’interno, invertire la posizione delle mani, e ripetere sul lato esterno. A/R X3 volte.

Con la mano omolaterale, mantenere fermo il piede, ruotato verso l’interno.

fig. 34

Fig.34. Lato esterno della gamba

1°. Pressioni con il pollice, lungo la 3°linea esterna. A/R 1 volta.

Ripetere le pressioni sulla 2° e sulla 1° linea. A/R 1 volta.

Lato interno della gamba

2°. Invertire la posizione delle mani, ruotare il piede all’esterno.

Lavorare la 2° linea e la 1° linea, sul lato interno della gamba. A/R 1 volta.

Esercizio facoltativo, a discrezione dell’operatore.

fig. 35

Fig.35.

Sollevare la gamba sostenendo la caviglia. Con la mano a pugno morbido, picchiettare la linea centrale posteriore, sul polpaccio.

A/R. Ripetere X 3 volte.

fig. 36

Fig.36.

Con la mano a pugno picchiettare la linea centrale sulla pianta del piede.

A/R. Ripetere X 3 volte.

Esercizio facoltativo, a discrezione dell’operatore.

fig. 37

Fig.37.

Ruotare il piede verso l’interno, e mantenere la gamba in posizione.

Con la mano a pugno morbido, picchiettare la linea centrale esterna del polpaccio.

A/R. Ripetere X 3 volte

fig. 38

Fig.38.

Le dita sovrapposte delle mani sostengono il tallone.

Con i pollici massaggiare, la zona intorno ai due malleoli, con movimento circolare, per sciogliere le articolazioni. X 10volte.